UCenter - Unica SSD

 Ucenter giornale spinea 19 x135 cm 1  Unica ssd giornale spinea 19 x 7 cm esec 1

Questo sito (blog e forum) NON rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e NESSUNA società calcistica. NON può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. I nominativi delle persone e le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse eventuali diritti d'autore o la privacy si prega gli aventi diritto di comunicarlo allo staff del blog che provvederà alla loro pronta rimozione

 

 

Lunedì, 22 Aprile 2024 03:31

Eccellenza B 30^ giornata Calvi Noale-Godigese 1-0

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

E' la Calvi che vince il campionato

e ritorna in serie D, dopo la retrocessione del 2018.

Giornata fredda, con vento gelido che spira da ovest verso est, terreno in perfette condizioni, stadio esaurito, con la gradinata ovest occupata interamente dai ragazzi del settore giovanile della Calvi.

Mister Pulzetti non cambia una virgola, 4-3-1-2 consueto, mister Conte che si affida al 3-5-1-1 sacrificando Nicolo' Garbuio in una sfiancante marcatura a uomo sul vertice basso Chin, uno dei migliori in campo.

Pronti via, ritmi altissimi, Calvi che pressa a tutto campo, Godigese bassa ad aspettare i biancocelesti, oggi in maglia nera,

Subito occasionissima per la Calvi, cross di Marzocchi sul palo lungo, Pasha dimenticato dalla difesa castellana di testa mette sopra la traversa.

La Godigese sembra priva di sicurezza e la Calvi continua nel suo pressing. Rimessa dal fondo del portiere Bisetto, classe 2005, che cerca di giocare la palla per un compagno, ma il pallone viene recuperato dal brasiliano Mello che conclude subito in porta, ma il portiere si riscatta, distendendosi alla sua destra e mettendo in angolo.

La Calvi cerca spesso il lancio lungo sull’esterno, facendo correre all'indietro, l'esperta ma statica difesa ospite che va in affanno, in uno di questi lanci Pasha di avventa sulla palla, contendendola all'ex- Pilotto (che ha giocato in serie D con la Calvi), servendo Peron che vede l'inserimento di Coin che di piattone fulmina Bisetto per il gol decisivo.

La Godigese ancor più frastornata non ha la forza di reagire, lo fa con i nervi ma senza raziocinio.

Nella ripresa la Calvi amministra e riparte, mentre la squadra di Conte le prova tutte, ma senza lucidità, buttando palloni in area avversaria senza costrutto. Bomber Pozzebon viene annientato dal capitano Leonarduzzi, girandola di cambi, soprattutto per gli ospiti che passano al 3-4-1-2 con l'inserimento di Djibril e Oudahab spostato dietro le punte, ma alla fine non si conta neanche un tiro in porta dei godigesi verso la porta difesa da Lombardi, che ha dovuto solamente risolvere alcune mischie con uscite in presa alta.

Dopo 5 minuti di recupero l'arbitro Bini di Macerata, che ha diretto all'inglese e con personalità fischia la fine, sancendo l'1-0 definitivo.

A questo punto, tutti aspettano notizie da San Donà, il pareggio in riva al Piave significa serie D per la Calvi.

Finalmente arriva la conferma del pareggio e scoppia l'apoteosi e la gioia biancoceleste, tutti in campo a festeggiare e a cantare, giocatori, tifosi e ultras. Una vittoria non attesa, tanto è vero che si vede solo una maglietta con la scritta "D".

E' una vittoria meritata per quanto visto in questo campionato, dopo il secondo posto dello scorso anno, la vittoria di questo torneo di Eccellenza è frutto di un staff tecnico di prim'ordine con a capo mister Pulzetti, ma dietro di lui il preparatore dei portieri Milan, che ha fatto crescere in maniera esponenziale il portiere Lombardi, il preparatore atletico, un professionista a tutto tondo come Michele Petranzan, coadiuvato dall’altro preparatore Tommaso Riello senza dimenticare gli altri componenti dello staff, magazzinieri e fisioterapisti compresi.

E poi i giocatori, capaci di creare un gruppo giovane, unito fuori e dentro al campo, che hanno regalato alla città di Noale e a tutti i suoi sostenitori una gioia incredibile. Senza far un torto a nessuno, l'esperienza e la serietà del quarantunenne Omar Leonarduzzi, vero esempio per i più giovani va sottolineata, così come sembra un segno del destino che a segnare il gol della promozione sia stato un noalese doc come la classe '99 Sebastiano Coin,

Una menzione particolare la merita il presidente Marco Dal Bianco appassionato e competente, sempre vicino alla squadra, capace di riportare la Calvi in serie D, proprio alla vigilia del Centenario, nel 2025 a Noale ricorrerà il centenario della squadra fondata nel 1925, il cui nome rievoca Pietro Fortunato Calvi patriota noalese. A Noale i festeggiamenti sono solo iniziati, di questo ne siamo certi.

ILPIPPOCALCIO - Dal nostro inviato G.A.  

Letto 623 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti