UCenter - Unica SSD

 Ucenter giornale spinea 19 x135 cm 1  Unica ssd giornale spinea 19 x 7 cm esec 1

Questo sito (blog e forum) NON rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e NESSUNA società calcistica. NON può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. I nominativi delle persone e le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse eventuali diritti d'autore o la privacy si prega gli aventi diritto di comunicarlo allo staff del blog che provvederà alla loro pronta rimozione

 

 

Venerdì, 19 Aprile 2024 06:29

Eccellenza B, finale thrilling

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Basteranno i prossimi, ultimi 90 minuti

di gioco per decretare il vincitore del campionato di eccellenza girone B?  oppure sarà necessario lo spareggio tra Calvi Noale e San Donà!

Se nel girone A il Vigasio ha da tempo festeggiato la promozione, nel girone B ci aspetta un finale thrilling dopo un campionato appassionante, intrigante, come mai negli ultimi anni.

Ecco lo scherzo del calendario, le quattro squadre prime in classifica si affrontano tra di loro.  Calvi Noale contro Godigese e San Donà contro il Conegliano.

Il match più atteso, sicuramente si giocherà a Noale, dove è previsto il pubblico delle grandissime occasioni. La Godigese è padrona del proprio destino, se vince è promossa in serie D mentre con un pareggio deve sperare che il San Donà non batta il Conegliano che può ambire anche al primo posto, nella prossima griglia play-off.

La Calvi per andare in serie D deve battere i trevigiani e sperare che il San Donà, a sua volta non batta il Conegliano.

La vittoria di entrambe le squadre veneziane porterà allo spareggio che si giocherebbe domenica 28.

Che gara sarà quella che si giocherà in via dei Tigli a Noale?

Nessuna squalifica e nessun infortunato per le due formazioni.

 Mister Pulzetti, sta preparando al meglio la sfida, una gara che di per sé non ha bisogno di motivazioni particolari, interessante sarà capire l’interpretazione  tattica, vedremo una Calvi  all’arrembaggio oppure attenderà le mosse della squadra di mister Conte, sapendo che non può accontentarsi di un pareggio e dichiara apertamente (e non potrebbe esser diversamente) che scenderà a Noale per vincere.

 Il pareggio infatti potrebbe favorire la terza incomodo, il San Donà.

Di sicuro i due allenatori non snatureranno il loro credo tattico,

4-4-2 con centrocampo a rombo per la Calvi, mentre 3-5-2 elastico per la squadra di mister Conte.

 Queste due formazioni già lo scorso anno furono protagoniste della finale play-off, a Noale vinse la Godigese che poi vide sfumare la serie D, nei minuti di recupero a Milano.

In comune per le due squadre, una partenza di campionato anonima, che portò all’esonero dei rispettivi allenatori, Antonelli per la Calvi e Parteli per i castellani. Entrambe le formazioni godono di difese molto affidabili, con portieri “giovani” e centrocampo elastico e particolarmente duttile.

La differenza la potranno fare i bomber, particolarmente atteso il capocannoniere Pozzebon ex giovanili del Venezia che con l’esperto Nicolò Garbuio, formano una coppia particolarmente temibile, mentre nella Calvi Pasha sembra in grande condizione supportato da un Coin maturo e vera variabile nello scacchiere della formazione del presidente Dal Bianco. Una gara sicuramente particolare per l’ex-di turno Marco Dell’Andrea, una famiglia, dal papa’ Mauro al fratello Alberto molto legata ai colori biancocelesti della città dei Tempesta.

Entrambe le formazioni arrivano con una preparazione atletica adeguata, il caldo dei giorni scorsi sembra sparito, e una condizione psico-fisica idonea per una gara di alto livello, anche se nell’ultimo turno i castellani hanno lamentato un certo nervosismo, anche nei confronti della terna arbitrale, che non gli ha permesso di centrare i tre punti contro una Liventina che non ha regalato niente alle due squadre, andando a vincere a Noale e imponendo il pareggio alla squadra del presidente Santi.

Ci aspettiamo un arbitraggio all’altezza affinché la sfida sia decisa dagli allenatori e dai giocatori in campo, per la gioia del pubblico presente.

ILPIPPOCALCIO Red-azione

Letto 581 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti