UCenter - Unica SSD

 Ucenter giornale spinea 19 x135 cm 1  Unica ssd giornale spinea 19 x 7 cm esec 1

Questo sito (blog e forum) NON rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e NESSUNA società calcistica. NON può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. I nominativi delle persone e le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse eventuali diritti d'autore o la privacy si prega gli aventi diritto di comunicarlo allo staff del blog che provvederà alla loro pronta rimozione

 

 

Venerdì, 30 Giugno 2023 11:36

Campodarsego è Campiona d' Italia U17 ai rigori sulla Vigor Perconti

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

CAMPODARSEGO-VIGOR PERCONTI 5-4

d.t.r.

CAMPODARSEGO (3-5-2): Conti; Evangini, Libralon, Pulliero; Angi (99' Mehmeti), Carraro (113' Giora), Adelini (C), Ceccherini (83' Raghib Mansour), Pasquetto; Barzaghideanu, Cagnolini (70' Florea, 105' Coi). A disp.: Bortolato, Cardin, Peron, Veronese. All.: Emanuele Pelizzaro.

VIGOR PERCONTI (4-2-3-1): Corriere; Conte, Berneschi, Sabbatini (76' Federici), Di Giammartino (97' Sperduti); Cerenza, Bianchi (120' Principessa); Bloise (C) (62' Giulietti), Morano (79' Ascolese), De Angelis (66' Fiumara); Pistillo. A disp.: Proietti, Bellotto, Russo. All.: Riccardo Mosciatti.

ARBITRO: El Amil (Nichelino).

ASSISTENTI: Palermo (Pisa), Galieni (Ascoli Piceno). IV: Dini (Città di Castello).

NOTE: ammoniti Berneschi (V), Libralon (C), Bianchi (V), Sperduti (V). Recupero 1'pt, 4'st, 1'pts, 1'sts.

TIRI DI RIGORE: Fiumara (V) gol, Giora (C) gol, Ascolese (V) parato, Pasquetto (C) gol, Sperduti (V) gol, Raghib Mansour (C) gol, Pistillo (V) parato, Barzaghideanu (C) parato, Principessa (V) gol, Libralon (C) parato, Cerenza (V) gol, Mehmeti (C) gol, Giulietti (V) parato, Conti (C) gol.

"Vado io". Francesco Adelini, capitano del Campodarsego, si stava avviando verso il dischetto per calciare il rigore decisivo, quello dello scudetto. Alessandro Conti, il portiere dei veneti, che di rigori ne aveva parati già tre, ha però scelto di voler scrivere fino in fondo la storia più bella. Alessandro si è preso il pallone e, senza tremare, ha fatto gol all'altro numero uno, scatenando la festa della squadra di Emanuele Pelizzaro, campione d'Italia Under 17 Dilettanti. Per il Veneto è il secondo tricolore in 24 ore dopo quello Under 15 del Montebelluna. A Matelica (MC), la Vigor Perconti cade ma con onore nel penultimo appuntamento delle Finali Giovanili TIM, dopo aver ripreso una serie di rigori che sembrava già scappata via.

l Campodarsego, dopo essere andato vicino al gol in avvio con Cagnolini, subisce la risposta della Vigor Perconti che, prima con Conte poi con Morano, impegna l'estremo difensore avversario Conti dalla distanza. I blaugrana insistono e, in particolar modo con Morana e Pistillo, impensieriscono la retroguardia dei biancorossi che, alla mezz'ora, colpiscono un clamoroso palo: calcio d'angolo dalla destra calciato da Ceccherini per Barzaghideanu che, posizionato a centro area, si coordina e di destro calcia a rete ma il suo tentativo, dopo aver superato Corriere, si stampa sulla base del palo alla destra salvando la formazione laziale. Prima dell'intervallo, c'è tempo per un paio di emozioni, da una parte e dall'altra: prima il destro del numero 5 biancorosso Libralon d'un soffio a lato alla sinistra, poi il mancino del numero 8 blaugrana Bianchi che sfiora il sette alla sinistra.

Nella ripresa, dopo una decina di minuti di studio, la prima vera occasione è per la Vigor Perconti con Pistillo che, dai 20m, si destreggia in mezzo ad un paio di avversari e di destro manda d'un soffio a lato alla sinistra. La risposta del Campodarsego non tarda ad arrivare e, qualche minuto più tardi, Barzaghideanu spedisce di poco alto sopra il sette alla sinistra con il destro un calcio di punizione dai 20m conquistato poco prima. Nei minuti finali, dopo un sinistro del subentrante Fiumara direttamente da calcio di punizione e l'ennesimo tentativo con il mancino di Pistillo - entrambi neutralizzati da un attentissimo Conti -, i biancorossi hanno l'ultima vera chance dell'incontro con Florea, subentrato a Cagnolini al 70', ma il suo mancino, arrivato al termine di una caparbia azione personale, è bloccato a terra senza problemi da Corriere in pieno recupero.

I tempi supplementari, complice la stanchezza delle due squadre, scorrono velocemente regalando giusto un paio di emozioni, entrambe di marca biancorossa, con Evangini che di sinistro nel primo quarto d'ora e di testa nel secondo cerca di evitare la lotteria dei rigori, dove Conti diventa protagonista. Il più giovane in campo con 15 anni, 9 mesi e 15 giorni non solo neutralizza tre conclusioni dal dischetto (Ascolese, Pistillo e Giulietti) ma realizza, con freddezza glaciale, il penalty decisivo trafiggendo il collega della Vigor Perconti Corriere. E per il club della provincia di Padova è scudetto.

ILPIPPOCALCIO dal sito della Figc

Letto 838 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti