UCenter - Unica SSD

 Ucenter giornale spinea 19 x135 cm 1  Unica ssd giornale spinea 19 x 7 cm esec 1

Questo sito (blog e forum) NON rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e NESSUNA società calcistica. NON può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. I nominativi delle persone e le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse eventuali diritti d'autore o la privacy si prega gli aventi diritto di comunicarlo allo staff del blog che provvederà alla loro pronta rimozione

 

 

Giovedì, 29 Settembre 2022 10:28

Serie D C 4^ g. Campodarsego-Mestre 2-1

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

A Campodarsego arriva un Mestre

in difficoltà, con la voglia di agguantare i primi punti in classifica. Ne viene fuori così una partita combattuta, meglio condotta dal Campo soprattutto nel primo tempo ma determinata da 3 gol su calcio d’angolo.

Campodarsego inizia con un 442 con Buongiorno e Cupani davanti, Mestre invece col 352 con Nicoloso e Segalina, i due terminali offensivi.

Il Mestre parte con un’attitudine piuttosto difensiva quasi a non voler prender gol, che arriva però subito, dopo circa 5 minuti, con Oneto da schema su calcio d’angolo.

Il primo tempo scorre con il Campo che conduce la gara con un buon possesso, qualche spunto offensivo soprattutto di Diarrassouba (uno dei migliori in campo) ma con poche occasioni da gol;

Mestre invece compassato e poco propositivo, tanto che si fa vedere dalle parti di Boscolo Palo solo al 40’ con un tiro debole di Nicoloso.

Al rientro dagli spogliatoi, Mister Zecchin cambia assetto alla propria squadra con l’inserimento di Pilastro Zeno e Cardellino rispettivamente al posto di Fabbri e Nicoloso schierandosi con un 433.

La squadra diventa così più offensiva e si fa padrona del centrocampo, giungendo al pareggio con un’incornata di Pilastro Zeno su calcio d’angolo.

Il Mestre sembra crederci e tenta svariate volte il sorpasso con tiri da fuori, ma viene punito, ancora una volta da calcio d’angolo, da Buongiorno, bravo e lesto a deviare in porta il colpo di testa di Rubin.

Al 44’ Buongiorno si guadagna un rigore e ha l’occasione per chiuderla definitivamente, ma colpisce il palo pieno e la palla esce dall’area.

Gli ultimi minuti vedono l’arrembaggio del Mestre, con lanci lunghi a cercare le spizzate di Cardellino ma nulla ne esce se non qualche situazione confusionaria.

Termina così 2 a 1 con il Campo che guarda tutti dall’alto e il Mestre costretto a rimboccarsi le maniche per cercare di dare una svolta alla stagione domenica in casa contro il Bolzano.

ILPIPPOCALCIO Dal nostro inviato MA.RI

Letto 214 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti