Unica - Reggia

Gruppo Unica piede inserto pubblicitario firma email compresso 2      2 REGGIA NOLEGGI 3X1

Questo sito (blog e forum) NON rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e NESSUNA società calcistica. NON può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. I nominativi delle persone e le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse eventuali diritti d'autore o la privacy si prega gli aventi diritto di comunicarlo allo staff del blog che provvederà alla loro pronta rimozione

 

 

Sabato, 23 Ottobre 2021 05:21

"LA PIU' GROSSA PRESA PER IL C..O DELLA STORIA" ECCOLA..!!!

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Nessuno ne ha parlato, ne telegiorali,

ne giornalisti di trasmissioni televisive, ne giornalisti da baraccone come quelli attualia.... NESSUNO NESSUN CENNO VERGOGNATEVI.

La vergogna assoluta, un schifo fuori dalle regole un unico sistema "dittatoriale" di comunicazione sia dalla carta stampata, sia di quei 4 scappati di casa che si presentano in tv ad ogni tg sia pubblico che privato a raccontare solo balle,

lamentandosi poi se qualcuno reagisce in modo violento. La violenza non va usata mai a prescindere, ma almeno facce da .... raccontate la verità.

Ma e due anni che si sentono notizie farlocche raccolte da un unico link messo a disposizione da chi sta a Roma con l'obbligo di raccontare e "terrorizzare" e impaurire a gente a casa.

Addirittura hanno studiato il sistema di finanziamenti statali con i soldi dei cittadini da versare alle tv come riporta l'articolo (leggi qua).

Un finanziamento da 50 milioni prima e da poco al 20 milioni per continuare a "terrorizzare " la gente, uno schifo.

Poi è bastato un giornalista con le palle tale  FRANCO BECHIS con un articolo sul Tempo di giovedì 21 ottobre 2021 a smontare tutta la presa per il culo di questi due anni.

Il paradosso, da come viene riportato è che riguarda il secondo rapporto dell' Istituto Superiore di Sanita che non veniva aggiornato da luglio. Ecco cosa dice l'articolo:

CLAMOROSO RAPPORTO AGGIORNATO DALL' ISS SUI DECESSI DELLA PANDEMIA: DUE TERZI AVEVANO PIU' DI TRE MALATTIE GRAVI

"MORTI DI TUTTO NON DI COVID"

IL DATO: SU PIU' DI 130MILA PERSONE CHE HANNO PERSO LA VITA SOLO PER 3.783 LA CAUSA E' STATA LA PRESENZA DEL VIRUS IN SE'

" Secondo il nuovo rapporto (che non venva aggiornato da luglio) dell' Istituto superiore di Sanità sulla mortalità per Covid, il virus che ha messo in ginocchio il mondo avrebbe ucciso assai meno di una comune influenza. Sembra un'affermazione strampalata e da no vax, ma secondo il campione statistico di cartelle cliniche raccolte dall' Istituto solo il 2,9 dei decessi registrati dalla fine del mese di febbraio 2020 sarebbe dovuto al Covid 19. Quindi dei 130.468 decessi registrati dalle statisticche ufficiali al momento della preparazione del nuovo rapporto solo 3.783 sarebbero dovuti alla potenza del virus in se. Perchè tutti gli altri italiani che hanno perso la vita avevano da una a cinque malattie che secondo l'Iss dunque lasciavano già loro poca speranza. Addirittura il 67,7% ne avrebbe avuto insieme più di tre malattie contemporaneamente, e il 18% almeno due insieme.

Ora personalmente conosco tanta gente, ma nessuno che abbia la sfortuna di avere cinque malattie gravi nello steso tempo. Vorrei fidarmi dei nostri scienziati, poi vado a leggere i malanni elencati che sarebbero ragione non secondaria della perdita di tanti  italiani e qualche dubbio da profano comincio a nutrire.

Secondo l'Iss il 65,8% degli italiani che non ci sono più dopo esserestati infettati dal Covid era malato di ipertensione arteriosa, e cioè aveva la pressione alta. Il 23,5% era anche demente, il 29,3% aggiungeva ai malanni un pò di diabete. Il 24,8% pure fibrillazione atriale. E non basta: il 17,4% aveva già i polmoni ammalati, il 16,3% aveva avuto un cancro negli ultimi 5 anni; il 15,7% soffriva di scompenso cardiaco, il 28% aveva una cardiopatia ischemica, il 24,8% soffriva di fibrillazione atriale, più di uno su dieci aveva avuto un ictus, e altri ancora sia pure in percentuale più ridotta aveva problemi gravi al fegato, dialisi e malattie auto-immuni.

Sarà tutto vero, non metto in dubbio i nostri scienziati. Ma se non è il virus ad uccidere gli italiani, allora mi spiegate perchè la scienza ha imposto tutto quello che abbiamo visto in questo anno e mezzo abbondante ? Dalle mascherine, al distanziamento, al lockdown e così via? E come facevano ad averequasi 126 mila italiani ridotti in quelle condizioni con 3,4 o 5 malattie gravi, destinati comunque ad andarsene se anche non fosse mai esistito il coronavirus in poco tempo?

Quei numeri sarebbero un atto di accusa clamoroso nei confronti del sistema sanitario italiano da cui pure prevengono. Uso il condizionale perchè qualche dubbioho su quel che viene scritto fin dal primo giorno in quel rapporto. Che risente come ogni comunicazione dell'Iss o del Cts delle direttive governative fornite via via durante i mesi, che sono state il vero e unico faro di quelli che continuiamo a chiamare "scienzati".

All' inizio il governo allora in carica, quello di Giuseppe Conte, mentre l'Italia mostrava di essere il paese del mondo più impreparato e pure incapace, chiedeva dati per tranquillizzare gli italiani. E ricordo bene le conferenze stampa settimanali Iss e protezione civile in cui questi decessi venivano sempre minimizzati, ponendo sempre l'accento sulle mote patologie riscontrate in chi non ce l'aveva fatta. Bisognava dire che questo virus non uccidevain sè, ma accompagnato ad altri malanni in persone fragili poteva affrettare una fine che comunque era vicina.

Poi in periodo di campagna vaccinazioni l'esigenza governativa è diventata quella diametralmente opposta: drammatizzare e spingere chiunque verso la salvezza delle fiale messe a disposizione. Ma si sono dimenticati di aggiornare le istruzione sul rapporto mortalità, che ha seguito nella pubblicazione sempre più diradata nel tempo e mai tambureggiata, limpostazione data all'inizio. Una gran confusione dunque, che alimenta anche paure e irrigidisce restenze ancora di qualche milione di italianiche alla vaccinazione ha scelto di sottrarsi. Forse con un pò meno propaganda, meno rigidità e più informazione corretta tutto questo non sarebbe così.

A firma FRANCO BECHIS DEL TEMPO

O questo signore racconta coglionate ma non credo assolutamente visto la serietà della persona, oppure gli "sporchi" suoi collegi fanno schifo, mettendosi a 90 gradi accettando di raccontare quanto imposto, (perchè altrimenti le loro testate non beccavano un euro) da chi in questi quasi due anni ha sfaciato una nazione e rovinato miilioni di famiglie , non ci sono altre parole per definirlli gran .... ...... ....... anzi una c'è SIATE VOI MALEDETTI A VITA.

Mi auguro che a termine di tutta questa presa per il culo a presindere se l'articolo sia vero o no abbiamo solo riportato quanto scritto (clicca sulla foto e pdf ) ci sia un magistrato o un giudice con i contro coglioni che scoperchi il vaso di Pandora, dovrà esserci uno cazzuto che possa fermare questi ..........i .Noi abbiamo riportato l'articolo con un nostro commento che piaccia o no, adesso come ogni anno torna l'inverno e ci sarà la solita influenza che lo stanno già definendo nuova variante....... basta avete rotto i cog...i andate fuori dalle palle, per il resto ognuno tragga le sue conclusioni.

Il tempo 21 10 21 covid presa per il culo

ILPIPPOCALCIO

 

 

Letto 228 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti