Unica - Reggia

Gruppo Unica piede inserto pubblicitario firma email compresso 2      2 REGGIA NOLEGGI 3X1

 

 

Domenica, 24 Gennaio 2021 16:44

Serie D C 16^ Giornata Campodarsego-Trento 0-1 decide l'ex Aliù

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Campodarsego: 1

Trezza (02) – 2 Boscolo (00) – ( 22 st. Tardivo 00) - 3 Busetto – 4 Finazza – 5 Montin – 6 Gentile (00) – 7 GNING (03) – 8 Callegaro (22 st. Annoni) – 9 Akammadu 86 st. Bonaventura) – 10 Conti (14 st. Trovade) – 11 D’Apollonia

A disposizione: 12 Favaro – 13 Santinon – 15 Leonarduzzi – 17 Scapin (02) – 20 Petrilli Allenatore: Ballarin Alessandro

Trento: 1 Cazzaro (99) – 14 Tinazzi (02) – 4 Trainotti – 23 Dionisi – 13 Bran (00) (11 pt. Trevisan 00) – 18 Gatto – 7 Caporali (43 st. Salviato) – 24 Pilastro (01) (24 st. Santuari 01) – 8 Belcastro – 9 Aliù – 10 Rivi

A disposizione: 22 Rocco (02) – 19 Amadori (03) – 15 Bonomi (03) – 5 Jashari (03) – 3 Contessa (02) – 20 Pinto Paolo (01) Allenatore Parlato Carmine

Arbitro sig. Sacchi Gabriele della sez. di Macerata

Assistenti di linea: Singh Daljit della sez. di Macerata – Dervishi Justin sez. di San Benedetto del T.

Rete: 8° pt Aliù (T) (nella foto dal sito del Trento Calcio)

Tra rinvii, tamponi e porte chiuse, prosegue il campionato "fantasma" della serie D. Al Gabbiano di Campodarsego, è di scena il blasonato Trento di mister Parlato, grande favorito del girone, che insegue la vetta tra recuperi e turni di campionato. E' una gara che evoca tanti ricordi per tanti volti dell'attuale Trento, figure che hanno regalato tantissime emozioni ai colori biancorossi del Campodarsego. In primis il Ds Attilio Gementi, artefice di annate entusiasmanti, il portiere Cazzaro, il prezioso jolly Caporali e il funambolo Aliu', proprio quest'ultimo ha deciso la gara con una rete siglata dopo neppure 10 minuti di gioco, il suo destro sul primo palo, non ha lasciato scampo al 2002 Trezza. Impostazioni tattiche pressochè identiche, con difesa a 4 e centrocampo a rombo, con 2 punte in attacco. I padroni di casa di mister Ballarin, si affidano in difesa all'esperienza di Montin, terribilmente in difficoltà nella marcatura su Aliu'. A centrocampo Finazzi davanti alla difesa e l'evanescente Conti a supportare l'attacco. Per gli ospiti, in casacca grigia, Dionisi giganteggia in difesa, Gatto mena le danze a centrocampo e Beltrame a supportare Rivi e bomber Aliù.     Diciamo che la vittoria degli aquilotti è stata meritata e se vogliamo poteva esser anche più ampia nel punteggio. Nel primo tempo infatti oltre al gol, altre chances per i trentini, sopratutto con Beltrame. Il Campodarsego ha messo in campo tanta volontà, ma la differenza di caratura tra le due formazioni è sembrata evidente. Il momento migliore per i ragazzi del presidente Pagin a metà ripresa, con gli ingressi di Bonaventura e del mancino Trovade, il Trento è sembrato alle corde, con D'Appollonia che ha avuto la palla del pareggio, cross dalla sinistra e l'11 di casa tutto solo nell'area del portiere ha messo di testa a lato. Scampato il pericolo, il Trento ha ripreso  controllare il match e ha mancato il raddoppio con Beltrame che ha colpito un palo a portiere battuto, con Pilastri il cui tiro è stato messo in angolo da Trezza e ancora con Beltrame, alla cui prestazione è mancato solo il gol. Nel Campodarsego il migliore è sembrato Busetto e gli innesti del secondo tempo hanno avuto un'impatto positivo. Nel Trento Aliù su tutti, Caporali prezioso jolly tattico, e gli esperti Gatto e Dionisi a guidare i millennials.

ILPIPPOCALCIO - Dal nostro inviato G.L.

Letto 111 volte Ultima modifica il Lunedì, 01 Febbraio 2021 07:19
Devi effettuare il login per inviare commenti