Unica - Reggia

Gruppo Unica piede inserto pubblicitario firma email compresso 2      2 REGGIA NOLEGGI 3X1

Questo sito (blog e forum) NON rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e NESSUNA società calcistica. NON può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001. I nominativi delle persone e le immagini pubblicate sono quasi tutte tratte da internet e quindi valutate di pubblico dominio: qualora il loro uso violasse eventuali diritti d'autore o la privacy si prega gli aventi diritto di comunicarlo allo staff del blog che provvederà alla loro pronta rimozione

 

 

Sabato, 21 Novembre 2020 15:10

50 Milioni di € per fare "Terrorismo mediatico" ecco chi sono i "servi" che prendono i soldi dei cittadini

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

50 milioni di euro, ecco chi sono le televisioni e le radio che ricevono i soldi puliti

dai cittadini italiani, per "terrorizzare" invece di scoperchiare la "PIU' GROSSA PRESA PER IL CULO DELLA STORIA" LORO INTASCANOOOOO!!!

Leggete bene cosa di il Decreto legge, praticamente senza giri di parole o dici quello che ti dico io oppure non vedi un euro..... e le tv e radio cosa fanno ? si mettono a 90 gradi prendono i soldi e fanculo i telespettatori, mettiamogli paura..... che schifo .. che schifo..., bisogna boicottarle tutte, dalle radio alle tv spazzatura e non guardarle e sentirle più. C'è gente che avanza la cassa integrazione, i ristori per negozianti baristi ristoranti alberghi e questi individui danno soldi dei cittadini alle Tv ? è proprio uno schifo. Sotto la lista di chi prende la caciotta.....

GAZZETTA UFFICIALE (CLICCA SOPRA)

Art. 1 Beneficiari    

  1. Alle emittenti radiofoniche e televisive locali che si impegnano a trasmettere i  messaggi  di  comunicazione  istituzionali  relativi all'emergenza sanitaria all'interno dei propri spazi  informativi  e'riconosciuto, per l'anno 2020,  un  contributo  straordinario  per  i servizi  informativi  connessi  alla  diffusione  del   contagio   da COVID-19.   
  2. 2. Entro  cinque   giorni   dalla   pubblicazione   del   presente provvedimento il Ministero  pubblichera'  sul  proprio  sito  web  il decreto direttoriale di concessione del contributo straordinario alle emittenti locali in base alle graduatorie per l'anno 2019,  approvate ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 23 agosto  2017,n. 146, con l'elenco degli importi spettanti.   
  3. 3. Le emittenti radiotelevisive locali beneficiarie si impegnano  a trasmettere all'interno dei propri spazi informativi  i  messaggi  di comunicazione  istituzionale  relativi  all'emergenza  sanitaria  che saranno resi disponibili tramite la piattaforma messa a  disposizione dal Ministero dello sviluppo economico. La Presidenza del Consiglio -Dipartimento   per   l'informazione    e    l'editoria    alimentera' periodicamente tale  piattaforma  informando  la  Direzione  generale servizi di comunicazione elettronica, di  radiodiffusione  e  postali del termine dell'operazione. Successivamente verranno generati i link per l'accesso  ai  messaggi  istituzionali  che  verranno  notificati mediante il sistema SICEM  tramite  l'invio  di  PEC  alle  emittenti beneficiarie con l'indicazione  del  periodo  di  trasmissione. Tale periodo sara'  determinato  dal  Dipartimento  per  l'informazione  el'editoria  della  Presidenza  del  Consiglio  dei  ministri  che  lo comunichera'      via      PEC      all'indirizzo      di       Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., casella di  posta  elettronica attivata  presso  la  Direzione  generale  servizi  di  comunicazione elettronica, di radiodiffusione e postali.   
  4. 4. Il numero minimo dei messaggi che ogni emittente  si  impegna  a trasmettere  e'  fissato  diversamente  in  ragione  del   contributo concesso come riportato nell'allegato che  fa  parte  integrante  del presente decreto.   
  5. 5. I messaggi dovranno essere equamente distribuiti  nelle  ore  di programmazione,  secondo   i   limiti   e   le   modalita'   previste dall'allegato, con l'impegno a garantire la messa  in  onda  per  una durata complessiva di almeno sessanta giorni compatibilmente con  gli intervalli temporali di utilizzazione e  di  validita'  dei  messaggi informativi che saranno resi disponibili.

Ecco le fascie orarie e i passaggi obbligatori dei "servi" tv e radio per terrorizzare i cittadini, altrimenti non beccano un euro ma ci rendiamo conto......

  Allegato al DM 12 ott 2020 Fondo emergenze emittenti locali 1 Copia

Ecco l'assurdo e vomitevole elenco:

 lo scempio                 TV COMMERCIALI                                                                   TV COMUNITARIE

 A ALL Tv commerciali 1     B ALL Tv comunitarie 1

 

                           RADIO COMMERCIALI                                                                RADIO COMUNITARIE

C ALL radio commerciali 1     D ALL radio comunitarie 1

Ognuno la pensi come vuole negazionisti o no non me ne può fottere, so solo che c'è tanta gente che sta soffrendo e' c'è tanta gente che se ne

sbatte i coglioni alla faccia loro, perchè il 27 di ogni mese agli statali lo stipendio gli arriva e ai pensionati il primo di ogni mese la pensione arriva sul conto.

Mi auguro di cuore, ma non succederà, che blocchino gli stipendi anche a loro e che le pensioni non vengano pagate voglio proprio vedere che cazzo fanno

questi "signori". Invece di essere solidali con gli altri ti corrono in culo e se ne sbattono i coglioni, tanto hanno il culo coperto..... fate schifo.

E loro danno i soldi alle TV e alle RADIO ...   VERGOGNATEVI MALEDETTI VERGOGNATEVI !!!!

ILPIPPOCALCIO Red-azione

Letto 1321 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti