Sabato, 19 Ottobre 2019 17:08

Juniores Elite B Calvi Noale-MestrinoRubano 2-3, l'arbitro migliore in campo.... VOTO 2

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Per la Calvi tre espulsioni e quello che è successo al comunale

di via dei Tigli di Noale lascia l'amaro in bocca, un arbitraggio davvero scadente, ridicolo ai limiti dell'inverosimile ha determinato la gara, 3 le espulsioni per i padroni di casa più l'allenatore della Calvi. Decisioni cervellotiche che hanno sin dal primo tempo lasciato i padroni di casa in inferiorità numerica, prima  in dieci uomini per doppia ammonizione del difensore centrale Berto, veramente ridicola la seconda ammonizione con il difensore che allontana la palla in anticipo sull'attaccante in maglia nera del Mestrino che cade a terra per l'arbitro non ci sono dubbi, seconda ammonizione ed espulsione. Sul conseguente calcio di punizione, il capitano del mestrino Leonardo Franchi trova la rete del vantaggio con un destro a giro sul palo del portiere. Questo è stato il primo tiro in porta dei padovani. Fin li  i padroni di casa  avevano  dominato la fase iniziale, mancando pero' la rete del vantaggio.  La Calvi patisce l'ingiustizia e pochi minuti dopo  c'è anche il raddoppio del Mestrino, palla in area,  presa difettosa del portiere biancoceleste e l'attaccante Filippo Zordan , classe 2002 ribadisce in rete per il  2 a 0 per il Mestrino.  Gli animi sono molto accesi, la direzione di gara è  molto incerta, con fischi davvero strampalati che scontentano tutti, è evidente che lo stesso arbitro è andato in difficoltà e fatica a gestire il match con serenità e raziocinio.

Nella ripresa la Calvi comunque con grande impegno cerca di rimettere in carreggiata la gara nonostante l'inferiorità numerica e le due reti di svantaggio. L'entrata in campo di Miolo porta vivacità sulla sinistra e con una splendida azione finalizzata da Pellizzon, classe 2002 da poco in campo, la Calvi accorcia le distanze. Il Mestrino va in difficoltà, nonostante la buona prova difensiva di Barison e la Calvi attacca, gli animi sono sempre esasperati e in contropiede la formazione padovana sigla il 3 a 1 con Nalon. Nel frattempo l'arbitro estrae cartellini come la befana regala caramella così la Calvi rimane prima in 9 e poi in 8 uomini con anche l'espulsione dell'allenatore di casa per proteste ma mentre fioccano i cartellini per i padroni di casa il Mestrino rimane immacolato. La Calvi ci mette il cuore che porta al rigore del 2-3, siglato da Pellizzon, questa volta l'arbitro non poteva non fischiare il fallo in area sull'indemoniato Miolo. Ma,  in 8 uomini la Calvi non può più nulla così il Mestrino si porta via tre punti dallo stadio di Noale,  ma deve ringraziare l'arbitro il sig. Pietro Nicoletti della sezione di Mestre per una direzione di gara che merita un 2 in pagella.

ILPIPPOCALCIO - Dal nostro inviato S.C.

Letto 298 volte Ultima modifica il Giovedì, 24 Ottobre 2019 15:02
Devi effettuare il login per inviare commenti