Martedì, 01 Ottobre 2019 05:30

Mestre fa accademia e lascia tre punti al Caldiero

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Baracca e' diventato terra di conquista ,  ogni squadra

che scende  a Mestre torna a casa con tre punti. Questo e' quanto ci ha abituato l'undici di Mr Zecchin  che per un motivo o per l'altro regala punti a iosa. Mentre in precedenza ( Adriese, Legnago ) ci poteva essere qualche recriminazione ieri si e' assistito ad una gara brutta e scellerata dell'undici arancionero. E si che l'inizio non e' stato poi male e per ben 20 minuti iniziali si e' visto un bel Mestre , rapido e coriaceo anche se poco incisivo. Incomprensibile l'assetto tattico di Mr Zecchin che parte con un 5 - 2 - 3 ,  nonostante gli avversari giocassero ad una / due  punte   si assiste ad una difesa in linea infoltita che serviva per palle laterali il motore  e propulsore del gioco Corteggiano  rapido nel smistare per gli attaccanti. Ma dura poco finche gli uomini di mr. Soave  capiscono che non e' opportuno uscire a pressare la linea difensiva arancionera e quindi arretrano ad infoltir il centrocampo gia in superiorità numerica ( 4 contro 2 ). Ma e' lì'indisponente atteggiamento di Gritti e soci che anziché proporsi nella trequarti tergiversano con retropassaggi e fraseggi lenti che non trovano sbocchi. Caro Mr Zecchin per far punti occorre  segnare e si segna nella meta campo avversaria, quella meta campo che se si insiste  con fraseggi arretrati diventa un miraggio. La gara non si sblocca e cosa pensa poi il nocchiero arancionero ?? Cambiare il più vivace in quel momento Matteo Chion con un evanescente Granati. Si spegne ogni luce anche perché i cambi effettuati non apportano nulla  di concreto. Il Caldiero  pericoloso in tutta la gara una sola volta con una traversa colpita ringrazia della seconda occasione avuta e segna con Zerbato al 33esimo , non ruba nulla si arrocca e difende con il centrale Castro superlativo in ogni pallone. Per il Mestre che sino a quel momento aveva speso molto e' notte fonda. Morale ? Un altra gara brutta , una atteggiamento tattico sbagliato, un lezioso giro palla che non sfocia in nulla , cambi sbagliati. Zecchin sta facendo apprendistato e ammette  gli sbagli, ma tutto a spese del Mestre. Alla società non si può imputare nulla i giovani  , uno su tutti Secco 2001 , ci sono e fanno il loro gli esperti  sono forti vedi Corteggiano , pero vengono istruiti male Se gli si dice di applicare un dettame assurdo per queste categorie non e' certo colpa loro. Intanto le giornate passano i punti latitano e aumentano le sconfitte tra le mura amiche. Morale avanti cosi si retrocede. Urgono provvedimenti. Forza Mestre

ILPIPPOCALCIO – Dal nostro inviato L.S.

Letto 264 volte Ultima modifica il Lunedì, 07 Ottobre 2019 16:51
Devi effettuare il login per inviare commenti