Sabato, 16 Marzo 2019 17:44

Eccellenza B Calvi Noale-Union Pro 3-2

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Anticipo del campionato di Eccellenza, Calvi Noale che continua

la striscia positiva e supera con un elettrizzante tre a due l'Union Pro che si è presentata a Noale molto rimaneggiata con  ben 5 assenze tra squalificati e infortunati. Moduli speculari 4-4-2 con centrocampo a rombo per entrambe le formazioni. Calvi Noale che al primo attacco passa in vantaggio, tiro-cross deviato di Barison  che sorprende il giovane portiere moglianese Mason. La reazione dell' Union Pro è sterile e la Calvi ha più volte la possibilità del 2-0 in contropiede con Furlan e con Fiorica che sprecano banalmente. Il gol del 2 a 0 comunque arriva verso la fine del primo tempo il baby Riccardo Franceschi da appena dentro l'area fa partire un sinistro potente sul primo palo che sorprende il portiere Lorenzo Mason. Gara che sembra terminata con l'Union Pro che sbanda paurosamente in difesa e con Meite che non riesce a centrocampo a schermare le iniziative noalesi. Ma nella ripresa un ingenuo fallo di Donè su Volpato porta sul dischetto lo stesso Rej Volpato. L'esperta punta spiazza Noè  e riapre la partita. La Calvi forse all'intervallo pensava già di aver la vittoria in tasca mentre l'Union Pro sembra trasformata anche grazie ai cambi di Mister Gionco,  Gentina, altro ex-di turno, davanti alla difesa e con Meite riportato il suo ruolo originario di mezzala così può dare sfogo alle sue qualità di incursore. L' Union Pro ci crede, attacca con forza e il noalese di nascita Coin fa partire un sinistro che si stampa sul palo, ma il 2-2 è solo rinviato di qualche minuto, cross dalla destra Dordit, in maniera fortunosa, ex di turno, pareggia pietrificando il portiere di casa Noè. Nel frattempo Mister Matteo Vianello inserisce Dell 'Andrea per Furlan e  De Poli, fin li poco appariscente e incisivo, quasi avulso dalla partita, decide di inventarsi Lazio e decisiva, sulla fascia destra si inventa un dribbling su Da Lio, che lo trattiene quel tanto che basta perché l'arbitro fischi il secondo  calcio di rigore della partita. Dell' Andrea con un potente destro lo trasforma, è  il gol della vittoria. Le azioni  d'attacco finali dell'Union Pro non sortiscono effetto, la Calvi fa buona guardia e dopo 6 minuti di recupero, un po' troppi a nostro avviso, visti i soli 6 cambi, l'arbitro Branzoni della sezione di Mestre, decreta la fine della partita. La Calvi continua nella corsa ai play-off, allungando la striscia positiva, con una prestazione non troppo convincente sotto il profilo del gioco, forse la pausa forzata per il riposo, ha abbassato la tensione nella squadra del presidente Del Bianco, l'Union Pro come detto, imbottita di giovani, causa le assenze, ha comunque disputato un match apprezzabile per impegno e generosità.

 ILPIPPOCALCIO - Dal nostro inviato P.S.

Letto 257 volte Ultima modifica il Lunedì, 25 Marzo 2019 09:45
Devi effettuare il login per inviare commenti