Lunedì, 24 Settembre 2018 08:23

Primavera Cittadella-Cremonese 2-3

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Cittadella: Rosteghin, Bozzato, Zanella, Nogueria Lucchini,

Addolori, Volpato, Cervasio, Pizzinato (55′ Ghion), Pasha, Menon, Costagliola (55′ McCutchen). A disp.: Securo, Rosa, Varotto, Stefani, Pezzuti, Omoregie, Rosa. All.: Massimo Beghetto

Cremonese: Radaelli, Cerri, Perotta, Poledri (72′ Rossi), Missaglia, Cella, Brignoli, Amadio, Pedroni (50′ Kadjo), Spaviero (72′ Sow), Bingo. A disp.: Fiore, Alpoli, Hoxha, Besozzi, Salami. All.: Stefano Lucchini

Marcatori: 15′ Spaviero (CR), 18′ Volpato (CI), 43′ Amadio (CR), 61′ Menon (CI), 76′ rig. Amadio (CR)

Ammoniti: – Espulsi: Perotta (CR)

Sul sintetico di Cittadella si affrontano il Cittadella e la Cremonese per la seconda di campionato, Cittadella reduce dalla vittoria sul Carpi, mentre i grigiorossi hanno pareggiato contro il Venezia. Nella gara odierna  avvio positivo della Cremonese, con Spaviero particolarmente “in palla” che mette spesso in apprensione la difesa del Cittadella, creando costantemente pericoli in avanti. E’ proprio lui a sbloccare la partita al 15′, dribblando il portiere avversario e depositando l’1-0 in rete. Pronta la replica dei padroni di casa, che al 18′ trovano il pari con Volpato, bravo a superare Radaelli con un diagonale insidioso sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 40′ buona chance per Spaviero, ben servito da Amadio: bravo Rosteghin nell’occasione. Tre minuti più tardi Amadio si mette in proprio e, con un bel tocco di tacco, si libera di un difensore e batte Rosteghin portando in vantaggio la Cremonese. Primo tempo di buon livello con la Cremonese ha è sembrata più in palla e che ha saputo sfruttare meglio le occasioni.

La ripresa si apre con un buon tiro di Cervasio per il Cittadella, che al 50′ impegna Radaelli con una conclusione insidiosa. Il match cambia piega al 60′, quando la Cremonese rimane in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Perotta, punito dall’arbitro per aver commesso un fallo da ultimo uomo. Alla battuta del calcio di punizione va Menon, che con un’esecuzione perfetta insacca il 2-2 alle spalle di Radaelli. Il rosso cambia l’inerzia della partita: il Cittadella, sulle ali dell’entusiasmo, alza il proprio baricentro, la Cremonese si abbassa a ridosso della propria area per difendere il pareggio. Incredibilmente, però, gli ospiti vanno ancora in vantaggio: Amadio si invola palla al piede, percorre circa cinquanta metri prima di venire atterrato in area di rigore. Lo stesso Amadio si incarica della battuta e non sbaglia, realizzando il gol del 2-3. Gara pertanto scoppiettante e dall'esito imprevedibile, con la Cremonese che una volta rimasta in 10 è riuscita a vincere la gara, costringendo il Cittadella ad una amara sconfitta, con gli uomini di mister Beghetto generosi, ma troppo ingenui e anche inesperti.

ILPIPPOCALCIO - Dal nostro inviato L.P.

Letto 79 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti